Home Blog APSS e assunzioni: quali i passaggi nell’assegnazione di nuovi incarichi? Una semplice...

APSS e assunzioni: quali i passaggi nell’assegnazione di nuovi incarichi? Una semplice richiesta di informazioni

0 117

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Sarebbe profondamente sbagliato e limitativo immaginare gli atti ispettivi solamente come iniziative politiche e consiliari di tipo polemico o come forma, neppure troppo velata, di insinuazione. Esiste anche la possibilità – e per quanto riguarda lo scrivente è senza dubbio, e di gran lunga, la più frequente – che le Interrogazioni a risposta scritta abbiano una mera finalità conoscitiva, volta cioè a mettere in luce aspetti che non sono del tutto chiari senza però che detta sottolineatura implichi alcunché di poco limpido.

E’ in questo spirito – quindi meramente conoscitivo – che si vuole interpellare l’Amministrazione provinciale per sapere se per caso, per quanto riguarda le nuove assunzioni presso gli uffici trentini del Santa Chiara, l’APSS abbia deciso di mutare atteggiamento assegnando incarichi precedentemente riservati al solo personale laureato. Il riferimento è al personale tecnico specializzato per manutenzioni di propria competenza a servizio del S.I.S.T (servizio immobili e servizi tecnico) sotto dirigenza di coordinatore di reparto manutenzione che, a sua volta dipende da Capo ufficio tecnico di zona.

La curiosità rispetto a questo passaggio è dunque meramente conoscitiva rispetto a quella parrebbe essere, lo si ripete, una modifica di requisiti nelle assunzioni da parte dell’APSS. Nulla che per quanto riguarda lo scrivente possa essere minimamente oggetto di critica; ma che proprio per questo merita di essere messo in luce. La speranza è dunque che l’Amministrazione provinciale voglia chiarire, apprezzando il tono pacatamente conoscitivo del presente atto ispettivo, i passaggi che verranno sottoposti alla sua attenzione nelle domande che subito seguiranno.

Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere

interroga il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

  • se corrisponda al vero quanto riferito in premessa circa il fatto che, per quanto riguarda le nuove assunzioni presso gli uffici trentini del Santa Chiara, l’APSS abbia deciso di mutare atteggiamento assegnando incarichi precedentemente riservati al solo personale laureato (Il riferimento è al personale tecnico specializzato per manutenzioni di propria competenza a servizio del S.I.S.T (servizio immobili e servizi tecnico) sotto dirigenza di coordinatore di reparto manutenzione che, a sua volta dipende da Capo ufficio tecnico di zona);
  • quali, in caso affermativo, le ragioni di questa modifica di atteggiamento nella richiesta di requisiti;
  • quante assunzioni sono state effettuate in seguito a questo passaggio;
  • se si ha in animo, in campo sanitario, di rivedere altri requisiti per nuove assunzioni, ad esempio con l’introduzione di valutazioni sulle esperienze professionali, a prescindere dalla formazione scolastica e, in caso affermativo, entro quali termini e secondo quali modalità si intenda farlo.

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Civettini