Home Blog Civica Trentina – comunicato su elezioni comunali

Civica Trentina – comunicato su elezioni comunali

0 844

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Le recenti elezioni comunali hanno fornito interessanti spunti di riflessione, che confermano la fondatezza della scelta fatta a suo tempo da Civica Trentina. In primo luogo registriamo con soddisfazione i risultati di alcuni nostri rappresentanti in molti Comuni, anche di rilevanti dimensioni, che vedono presenti numerosi nostri amministratori, non di rado in ruoli di governo. Buono anche il risultato di Trento, dove in un contesto tradizionalmente difficile Civica Trentina, alla sua prima esperienza, ha ottenuto tre consiglieri e un lusinghiero 7%, con un notevole incremento rispetto alle elezioni provinciali (da 3,8 a 7,1% e da 2.000 a 3.300 voti). E buono anche il risultato del nostro candidato Sindaco Claudio Cia, che per pochi punti percentuali non ha portato il Sindaco uscente al ballottaggio. Insomma, sindaci, assessori e consiglieri di Civica Trentina, che vengono a rafforzare il nostro movimento e che confermano la bontà della scelta, in verità non facile, che alcuni di noi fecero tre anni fa, dando vita ad una proposta territoriale, svincolata dai partiti nazionali, ma chiaramente alternativa alla Sinistra, che ora ben possiamo dire essere stata lungimirante. A prescindere dall’incoraggiante risultato di Civica Trentina, ciò che ci preme sottolineare è l’esito complessivo di queste elezioni comunali, che ha segnato una netta sconfitta del centrosinistra, cui fa riscontro il successo in numerosi Comuni di aggregazioni civiche che si sono proposte in chiara alternativa alla maggioranza provinciale. E si tratta anche di Comuni di dimensioni rilevanti. A partire da Rovereto e Pergine, per continuare con Borgo Valsugana, Mezzolombardo, Storo, Pinzolo, Avio ed altri, dove il centrosinistra si è presentato diviso e le civiche sono state determinanti per la vittoria, come, ad esempio, a Cles o Tione. E tanti altri sono i Comuni di più ridotte dimensioni in cui i candidati sponsorizzati dalla maggioranza provinciale sono stati sconfitti. Per non parlare del clamoroso risultato della valle di Fassa, dove l’Associazione Fassa ha trionfato sulla UAL in tutta la valle, ponendo termine ad un dominio che sembrava inattaccabile. Un risultato significativo, che ci sprona a proseguire sulla strada intrapresa. Certo l’esito elettorale, pur importante, non significa che già ora esista una concreta alternativa al blocco di potere che amministra il Trentino da 15 anni. E’ però altrettanto certo che le elezioni comunali hanno reso evidente l’esistenza di un’area civica chiaramente alternativa al centrosinistra che potenzialmente può dar vita una proposta politica concreta, seria ed affidabile, di cui il Trentino, comunque la si pensi, ha un gran bisogno. E’ questa la direzione in cui muoversi tutti assieme.