Home Blog COMUNICATO STAMPA DEL COORDINAMENTO CITTADINO DI CIVICA TRENTINA

COMUNICATO STAMPA DEL COORDINAMENTO CITTADINO DI CIVICA TRENTINA

0 82

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Pattini (con la minuscola e la maiuscola): cioè i furbetti della politica che prendono in giro i Trentini!

Il Partito (sedicente) autonomista non perde occasione per cercare di prendere per i fondelli i Trentini. Da un lato non cessa mai di rivendicare (e purtroppo ottenere) nuove poltrone, dall’altro, quando si accorge che la misura è colma, che il livello di sopportazione dei cittadini di Trento nei confronti di Sindaco e Giunta sta per essere superato, minacciano pubblicamente di lasciare quella stessa maggioranza in cui sguazzano comodamente. Cose già viste, come in occasione della (pen)ultima crisi di maggioranza, iniziata con la canonica minaccia di lasciare la Giunta e conclusasi con Uez assessore (alla faccia delle quote rosa!) e Maestranzi con la delega per il Bondone.
Ora, preso atto che i Trentini della demenziale politica buonista del centrosinistra nazionale, provinciale e cittadino che ha ridotto Trento a luogo di scontri tribali per il controllo del mercato della droga ne hanno le tasche piene, i pattini (con la minuscola e la maiuscola) minacciano l’ennesima crisi di Giunta.
Dunque il Patt, che a Roma sostiene senza esitazioni la politica del Governo in tema di immigrazione, che a Roma vota tutte le leggi demenziali che hanno fatto dell’Italia (e del Trentino) il Paese di bengodi per delinquenti di ogni provenienza, rendendo di fatto quasi impossibile il lavoro delle Forze dell’Ordine, il Patt che si appresta a votare lo ius soli, nella città di Trento, invece, minaccia l’ennesima crisi sulla questione immigrazione e sicurezza.  Cose da ridere, se la situazione non fosse tragica per i cittadini! Cose da torobeti per dirla en bon trentin!
Gli esponenti del Patt sempre alla ricerca di nuove poltrone e pronti a tutto per un po’ di potere in più. E senza neppure la dignità politica di sostenere le politiche della loro maggioranza. Ma questi sedicenti autonomisti credono proprio che i Trentini abbiano l’anello al naso?
Coordinamento cittadino Civica Trentina