Home Blog Comunità di valle e gestioni associate: il disegno di legge di Civica...

Comunità di valle e gestioni associate: il disegno di legge di Civica Trentina

0 115

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

La Prima Commissione del Consiglio provinciale ha esaminato la scorsa seduta il disegno di legge di Civica Trentina concernente sia la governance delle Comunità di valle, che le gestioni associate imposte ai Comuni che non hanno avviato processi di fusione.
Relativamente alla questione della governance il ddl propone l’eliminazione del macchinoso sistema con cui vengono eletti gli organi della Comunità, affidando alla Conferenza dei Sindaci, la cui istituzione diventa obbligatoria, il governo dell’ente.
Quanto alle gestioni associate, il ddl intende sostanzialmente subordinare la gestione associata ad una previa analisi economico-finanziaria che ne dimostri la convenienza sotto il profilo dell’efficienza e dell’economicità.
In tal modo viene lasciata aperta, qualora l’analisi ne mostri la convenienza, la possibilità di gestioni associate a “geometria variabile” (promosse, cioè, soltanto per quelle funzioni che risulta essere conveniente gestire in forma associata), così come la facoltà di evitare le gestione associata per i Comuni che dimostrino di poter continuare a gestire da soli talune funzioni con risultati migliori rispetto a quelli che deriverebbero dalla gestione associata obbligatoria.
L’esperienza ha, infatti insegnato che non necessariamente la gestione associata comporta riduzioni di spesa ed una maggiore efficienza. Le situazioni, sovente assai diverse tra loro, vanno valutate di volta in volta al fine d’individuare al soluzione che meglio risponde alle esigenze di una buona amministrazione.
Prendiamo atto con soddisfazione che le categorie economiche (Associazione Artigiani, Confindustria e Confcommercio) hanno valutato positivamente il nostro disegno di legge, che ora dovrà passare all’esame della Commissione. Di seguito potete prendere visione della relazione illustrativa e del testo  del disegno di legge.