Home Blog La Repubblica di Cialtronia

La Repubblica di Cialtronia

0 122

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Il senatore Panizza sembra aver infine aver acquisito consapevolezza dei problemi sempre maggiori cui la fallimentare politica del centrosinistra in tema di richiedenti asilo sta dando luogo. Ed ancor più dell’atteggiamento sempre più critico che si sta facendo largo nell’opinione pubblica, di cui costituiscono chiara manifestazione sia l’annuncio (farlocco, ma comunque significativo) del Ministro Minniti sul blocco dei porti italiani, che l’ampia condivisione popolare di tale eventualità, certificata un sondaggio che quantifica i favorevoli in misura superiore al 90%.
A fronte di tutto ciò il sen. Panizza, che evidentemente si è reso conto che la gestione dei flussi migratori illegali non è più un problema soltanto per i cc.dd. populisti, ricorda agli elettori di aver sollecitato il Presidente Gentiloni a pretendere dall’Europa politiche diverse.
In altre parole, lo statista noneso, dopo aver difeso strenuamente le politiche del centrosinistra di cui è parte integrante e dopo aver puntualmente magnificato quelle europee, scopre improvvisamente che la rotta va invertita.
Senza peraltro, come è consuetudine sua e del suo partito, pensare neppure per un secondo a lasciare quella maggioranza da cui trae prebende che altrimenti resterebbero un sogno. Insomma, da un lato si resta in maggioranza a gozzovigliare, dall’altro da questa stessa maggioranza si prendono le distanze, lamentando improvvisamente l’inadeguatezza delle sue politiche.
La Repubblica di Cialtronia, per essere sintetici.
Di seguito l’articolo della replica a Panizza del consigliere Borga pubblicata da L’Adige e il video del suo ultimo intervento (12 minuti) in aula sul tema dei richiedenti asilo.