Home Blog “Lupi e orsi invadono il Trentino”: quale la risposta della Provincia all’allarme...

“Lupi e orsi invadono il Trentino”: quale la risposta della Provincia all’allarme lanciato dal Presidente degli allevatori trentini?

0 134

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Più che una semplice dichiarazione risulta essere un grido di allarme, quello del Presidente degli allevatori trentini il quale, in occasione della recente assemblea di categoria, senza troppi giri di parole ha espresso enorme preoccupazione per la vera e propria invasione, in Trentino, di animali aggressivi, non solo l’orso, verso cui si sono attuate misure di “convivenza”, ma soprattutto i lupi, che dai Lessini si sono velocemente propagati anche ai territori vicini.

Tutto questo – ha inoltre aggiunto il Presidente degli allevatori, che come tale non ha chiaramente parlato a difesa di interessi particolari o con spunti polemici, bensì quale portavoce di un mondo assai – mette in discussione l’equilibrio delle malghe, poiché è impensabile ricoverare gli animali durante la notte. Dinnanzi a parole tanto chiare, e che suonano come una chiara denuncia di una situazione drammatica per non dire emergenziale, è evidente la necessità di un intervento.

Proprio per questo, affinché un simile grido d’allarme non passi inascoltato, pare opportuno investire della questione l’Amministrazione provinciale. Anzitutto per sapere se sia consapevole dell’invasione in corso, sul territorio provinciale, da parte dei plantigradi ma anche dei lupi provenienti dai Lessini; di quanti esemplari di questi animali è stimata la presenza; entro quali termini e secondo quali modalità si intende dare disposizioni ad agenzie e funzionari competenti per affrontare, risolvendola, quella che pare a tutti gli effetti una situazione emergenziale.

Soprattutto, rispondendo all’allarme del Presidente, se si intenda imbastire e rendere concreto un piano di difesa degli allevatori senza recintare questi ultimi, in trappole anti orso o lupi, ma quali gestori di pascoli, stalle e allevamenti, da poter esercitare senza paure per le proprie bestie ma anche per la propria vita messa a repentaglio-qualche volta-anche se, ad oggi, non è ancora successo nulla di grave.

Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere

interroga Il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

  • se si sia a conoscenza delle dichiarazioni del Presidente degli allevatori, circa l’invasione in corso, sul territorio provinciale, da parte dei plantigradi ma anche dei lupi provenienti dai Lessini;
  • di quanti esemplari di questi animali è stimata la presenza attualmente e quale, invece, era la stima per gli anni 2005, 2010 e 2015;
  • se non ritiene il grido di allarme lanciato dal Presidente degli allevatori trentini, rispetto a siffatta questione, molto fondato e serio;
  • se condivida l’idea che una così massiccia presenza di animali possa costituire un serio fattore di rischio in particolare per il mondo degli allevatori trentini e nel caso, come si intenda dar corso ad un piano serio di tutela di allevamenti, stalle, pascoli e allevatori;
  • entro quali termini e secondo quali modalità si intende dare disposizioni ad agenzie e funzionari competenti per affrontare, risolvendola, quella che pare a tutti gli effetti una situazione emergenziale.

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Civettini