Home Blog Richiedenti asilo: a raccontare bugie non sono i Sindaci ed i Comuni,...

Richiedenti asilo: a raccontare bugie non sono i Sindaci ed i Comuni, ma il Presidente Rossi e l’assessore Zeni. Doverose le pubbliche scuse!

0 54

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Non più tardi del mese scorso l’assessore Zeni ed il Presidente Rossi, a fronte dei problemi posti dal numero sempre crescente dei richiedenti asilo in Trentino (aumentati del 500% in soli tre anni!), hanno pubblicamente accusato tramite stampa i Sindaci trentini di mentire ed i Comuni di non fare il loro dovere (Articolo sito Civica Comuni richiedenti asilo).
In questi giorni è pervenuta la risposta dell’assessore Zeni all’interrogazione che avevamo immediatamente depositato per fare la necessaria chiarezza.
Ebbene, dalla risposta (RISP INT 4463) risulta come in realtà la Provincia nulla sappia circa gli alloggi di cui i Comuni dispongono e la loro capienza teorica.
Conseguentemente, quando il Presidente Rossi ha affermato di sapere per certo che quanto affermato da 100 Comuni circa l’indisponibilità di alloggi non rispondeva al vero, a raccontare bugie era invece proprio lui. Così come raccontava balle l’assessore Zeni quando accusava i Comuni di non aver fatto il loro dovere, paventando addirittura l’apertura di una (o più?) tendopoli.
Per questo riteniamo doveroso che Rossi e Zeni si scusino pubblicamente con i Sindaci che hanno accusato, sapendo di mentire, di raccontare bugie. Abbiamo già oggi depositato un’interrogazione in tale senso (Seconda interrogazione richiedenti asilo Comuni), che auspichiamo possa avere riscontro positivo.