Home Blog Sasso di Nogaredo: servizio ADSL sempre problematico o assente. Richieste inascoltate, la...

Sasso di Nogaredo: servizio ADSL sempre problematico o assente. Richieste inascoltate, la Provincia cosa aspetta ad intervenire a Brancolino?

0 775

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Il servizio ADSL – che com’è noto designa tecnologie per l’accesso digitale a Internet ad alta velocità di trasmissione su doppino telefonico – a Sasso, piccola frazione di Nogaredo dove comunque risiedono trecento persone, non è purtroppo mai stato perfetto avendo garantito una velocità di massimo 2.00 mega. Una velocità dunque assai limitata che però non costituisce il solo problema locale. Infatti, a Sasso è regolarmente accaduto che, in particolare durante l’estate, il servizio ADSL generasse problemi che, se non risolti tempestivamente e se non prevenuti, potevano condurre a dei veri e propri black out.

Una situazione quindi molto critica che però è addirittura peggiorata negli ultimi tempi. Di recente, infatti, oltre alla linea ADSL sono andati in tilt – come segnalatoci da chi risiede nella zona – anche linee telefoniche, cosa che ha costretto gli interessati a contattare un tecnico il quale non solo ha risolto il loro problema ma ha pure spiegato come l’origine di tutti i disagi sia, in realtà, a Brancolino, dove gli addetti degli operatori telefonici erano pronti ad intervenire ma – a quanto pare, ma è cosa da chiarire – son stati bloccati dalla Provincia, desidera ad intervenire con la propria holding.

Morale della favola: a Sasso i problemi con l’uso della ADSL permangono e nessuno, tanto meno in Provincia, pare interessato a muovere un dito per risolverli in modo definitivo. Di qui l’esigenza di interrogare la Giunta provinciale – dato che il Comune non può fare granché al riguardo né pare abbia alcun tipo di particolare responsabilità – per sapere come mai, se Telecom aveva già in mente di potenziare il servizio locale lo scorso anno, la Provincia abbia voluto fare di testa propria senza peraltro intervenire e lasciando senza soluzione una quesitone che dura da troppo tempo e che a Sasso sono comprensibilmente stanchi di subire.

Tutto ciò premesso il sottoscritto Consigliere

interroga il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

  • se corrisponda al vero quanto riferito in premessa circa il fatto che la Provincia è a conoscenza che le problematiche di funzionamento del servizio ADSL nell’abitato di Sasso, nel Comune di Nogaredo, derivano da un intervento da effettuarsi a Brancolino;
  • come mai, se Telecom aveva già in mente di potenziare il servizio locale lo scorso anno, la Provincia abbia preferito bloccare tale potenziamento senza peraltro intervenire e lasciando senza soluzione una quesitone che dura da troppo tempo e che a Sasso sono comprensibilmente stanchi di subire.
  • se sia a conoscenza del fatto che i disservizi, con conseguenti e fastidiosi disagi, per quanto concerne appunto il servizio ADSL in quel Sasso siano persistenti;
  • entro quali termini e secondo quali modalità intende dare disposizioni affinché la situazione di disagio poc’anzi descritta venga risolta e il servizio ADSL, agli abitanti di Sasso, possa essere finalmente assicurato in modo efficiente.

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Civettini