Home Blog Tangenziale di Trento/trappola: incidenti stradali non calano da 15 anni. Quali le...

Tangenziale di Trento/trappola: incidenti stradali non calano da 15 anni. Quali le responsabilità della mancata messa in sicurezza e dei controlli? La sicurezza dei cittadini un optional o una priorità?

0 37

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Il tema della sicurezza stradale è uno di quelli che, com’è comprensibile, non solo non passano mai di attualità, ma sui quali è doveroso che le Istituzioni tengano elevata l’attenzione. Ed è proprio sulla base di questa premessa che s’intende evidenziare all’Amministrazione provinciale un fatto che – lo si dice con preoccupazione, ma non per generare allarmi – pare francamente poco rassicurante, e cioè il fatto che gli incidenti stradali nei 15 km della tangenziale di Trento sono stabili, non diminuiscono.

Un aspetto che diviene ancora più critico nella misura in cui si considera come, negli ultimi 15 anni, i sinistri verificatisi nel territorio comunale di Trento – dati alla mano – risultino essere calati in modo sensibile: furono 1.373 nel 2002, calati nel 2016 a 771, con il totale, per l’anno in corso (fino a settembre 2017) fermo a 526.

Un dato estremamente positivo, dunque, al quale però si affianca la stabilità del numero degli incidenti stradali sulla tangenziale: dal 2002 ad oggi, oltre settanta ogni anno.

Per quanto si stia già cercando di affrontare il fenomeno (per esempio si è individuata con certezza la fascia oraria maggiormente critica, quella che va dalle 7.00 alle 8.30 del mattino e a quella compresa tra le 17.30 e le 18.30 del pomeriggio), è chiara la necessità di investire della questione l’Amministrazione provinciale, al fine di comprendere se siano state fatto-o si stiano facendo-le corrette analisi sul fenomeno, in concerto con l’Amministrazione comunale, per eliminare gli eventuali elementi di criticità che potrebbero essere condizioni fondamentali, all’origine degli incidenti stessi.

Crediamo che fare ciò sia un atto dovuto, di responsabilità e di civiltà anche attraverso l’adozione di provvedimenti in termini di sicurezza, che possano garantire la sicurezza alla circolazione locale o di transito.

Tutto ciò premesso il sottoscritto Consigliere

interroga il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

  • se corrisponda al vero quanto riferito in premessa circa il fatto che, a fronte di un calo generalizzato del numero dei sinistri, gli incidenti che si verificano sulla tangenziale di Trento sono – da ben 15 anni – sostanzialmente stabili e non accennano a diminuire;
  • se, in caso affermativo rispetto al quesito precedente, condivida l’idea che tutto ciò, necessita di risposte concrete, che attraverso l’assunzione responsabile delle scelte, possano queste ultime, portare quella dovuta sicurezza alla circolazione;
  • se ritenga opportuno, attivarsi con l’amministrazione comunale, per evitare che eventuali anomalie della carreggiata o della gestione della circonvallazione stessa, possa generare situazioni di scarsa sicurezza al transito, partendo dal dato monitorato delle punte orarie ove detti incidenti sono pericolosamente più frequenti;
  • entro quali termini e secondo quali modalità, in caso affermativo rispetto al quesito precedente, intenda attivarsi – interfacciandosi chiaramente con l’Amministrazione comunale di Trento – per migliorare una situazione, quella poc’anzi descritta, che com’è evidente dura davvero da troppo tempo.

A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

Cons. Claudio Civettini