Home Blog “Teatro Valle dei Laghi”: chiusura per manutenzione straordinaria dopo nove anni? La...

“Teatro Valle dei Laghi”: chiusura per manutenzione straordinaria dopo nove anni? La Provincia trasferisca le risorse necessarie all’immediata riapertura!

0 66

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Purtroppo, sempre più spesso, i territori rimangono soli ad affrontare accessi a spese ormai quasi impossibili ed ecco che, ad esempio in Valle dei Laghi, la Comunità si trova a dover chiudere una struttura-il “Teatro valle dei Laghi” -a solo nove anni dalla sua inaugurazione, poiché la struttura necessita di manutenzioni e inderogabili interventi di adeguamento alla vigente norme antincendio.

Un annuncio grave, che mette in luce le contraddizioni di una crisi che vede proprio i territori, i soggetti penalizzati, forse anche da uno strisciante neo centralismo delle scelte sugli investimento delle risorse provinciali.

Credo che il caso della chiusura di un teatro sia unica in Trentino e la vitalità che quello della Valle dei Laghi ha sempre avuto, merita una attenzione particolare e doverosa, proprio per dare immediata soluzione a quelle necessità di intervento, che producano l’immediata riapertura agli scopi sociali, teatrali e associativi che questi rappresenta in valle.

Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere

interroga il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

  • se da parte della Comunità di Valle o dai Comuni che la compongono, siano mai state avanzate richieste di finanziamento finalizzato alla messa a norma del Teatro Valle dei Laghi e, nel caso, in che data, da parte di quale Ente e quali gli esiti;
  • se, venuti a conoscenza della decisione della Comunità, di chiudere il Teatro in parola per la necessità di opere manutentive e di inderogabili interventi di adeguamento alla vigente normativa antincendio, la Provincia di Trento, sia disponibile ad affrontare l’argomento, garantendo i fondi necessari, per il veloce ripristino della sicurezza;
  • se si intenda attivare immediatamente un confronto con gli Amministratori locali, per coordinare tutti quegli interventi necessari per un veloce intervento di adeguamento.

A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

Cons. Claudio Civettini