Home Blog Vaccini: ancora una volta il tempo ci ha dato ragione

Vaccini: ancora una volta il tempo ci ha dato ragione

0 243

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

Ieri, 31 gennaio, il Consiglio comunale di Trento ha approvato a larghissima maggioranza (un solo astenuto) una mozione con cui s’impegna il Sindaco ad adoperarsi presso la Provincia affinché sia garantita a prescindere dall’assolvimento dell’obbligo vaccinale la continuità di didattica ai bambini che frequentano gli asili nido e le scuole materne nell’anno in corso.
Più precisamente si tratta dei bambini “conformi”, i cui genitori hanno cioè hanno presentato formale domanda di vaccinazione, che però non saranno vaccinati prima del termine dell’anno in corso.
Nel prendere atto del voto del Consiglio comunale di Trento, riteniamo opportuno rilevare come Civica Trentina si sia da tempo attivata per richiedere alla Giunta provinciale che nessun bambino “conforme” (nel senso sopra indicato) fosse escluso nel corso dell’anno scolastico in corso.
Lo abbiamo fatto sia in occasione di una seduta straordinaria del Consiglio provinciale di cui abbiamo chiesto la convocazione d’urgenza, nel corso della quale è stata discussa una mozione del consigliere Borga , sia con una nuova mozione del consigliere Civettini. Entrambe le proposte sono state bocciate dalla maggioranza, sostenuta nella fattispecie da alcuni colleghi di minoranza.
Ora pare che coloro che fino a ieri sostenevano che la nostra proposta non poteva essere accolta, si siano resi conto che, come Civica Trentina ha sempre sostenuto, la legge vigente non consente esclusioni in corso d’anno dei bambini “conformi” e in ogni caso, certamente non le impone.
Forse un po’ alla volta il buon senso comincia a farsi larga anche nel centrosinistra. O forse l’imminente appuntamento elettorale ha consigliato di valutare la situazione con la necessaria serenità (e competenza).
Certo è che se la nostra proposta fossa stata accolta lo scorso mese di settembre, si sarebbero evitate tensioni, preoccupazioni e dannose contrapposizioni.
Meglio tardi che mai, comunque.