Home Blog Vaccini e buoni di servizio: approvato emendamento che cancella il collegamento tra...

Vaccini e buoni di servizio: approvato emendamento che cancella il collegamento tra i sostegni e le vaccinazioni

0 287

CONDIVIDI SUI SOCIAL:

La mancata vaccinazione non comporta l’esclusione dalla scuola dell’obbligo dei minori, che saranno di norma inseriti in classi in cui gli altri alunni sono vaccinati, né, in generale, dalla fruizione dei Buoni di Servizio a cofinanziamento del Fondo Sociale Europeo. Questo il contenuto di un importante emendamento del Consigliere Civettini alla Legge finanziaria, il cui testo si allega al presente comunicato, così com’era stato depositato, oggetto di approvazione da parte dell’Aula del Consiglio.

Si tratta di un passaggio molto significativo dal momento che – come sono a testimoniare diversi atti ispettivi, oltre che una Proposta di Ordine del Giorno alla Finanziaria, sempre di Civettini, su questo punto – quella dell’esclusione dai Buoni di servizio dei minori non vaccinati era, oggettivamente, un’ingiustizia clamorosa oltre che un aspetto in totale conflitto con quanto sentenziato recentemente dalla Corte Costituzionale, che ha appunto stabilito come la mancata vaccinazione non comporta l’esclusione dalla scuola dell’obbligo dei minori.

Se la mancata vaccinazione non implica l’esclusione dalla scuola dell’obbligo, conseguentemente, non poteva precludere l’accesso ai Buoni di servizio, visto peraltro che gli stessi, sono dei sostegni messi in campo per la conciliazione familiare, che nulla c’entra con i vaccini.

Era palese come si trattasse di una inopportuna estensione legata all’obbligo vaccinale, ragion per cui, crediamo di aver contribuito alla chiarezza, ponendo un netto distacco tra sostegni sociali destinati alla Famiglia e obblighi statali di ordine sanitario, correggendo una scorretta interpretazione che sapeva propriamente di ricatto alle Famiglie stesse.